Si svolgerà il 19 ottobre, al Teatro Petruzzelli di Bari, l’edizione 2016 di Art&Science, originalissimo evento ideato nel 2014 dal Prof. Matteo Gelardi*, che costituisce un momento di esplorazione collettiva delle analogie e dei legami fra la scienza e l’arte in ogni sua forma.
Con Art&Science il Prof. Gelardi vuole divulgare e approfondire, attraverso diverse forme artistiche, la conoscenza di un distretto terapeutico spesso trascurato, come quello del naso. Lo Specialista, in particolare, tiene a sottolineare l’importanza e l’attualità della citologia, ovvero lo studio delle cellule della mucosa nasale, una tecnica diagnostica antica ma ancora oggi estremamente utile nell’individuazione di particolari patologie.

Dopo aver dedicato lo scorso anno attenzione alla valenza artistica di alcune immagini di microscopia ottica della mucosa nasale, quest’anno, l’obiettivo dell’iniziativa è dimostrare che le nostre cellule ciliate, attraverso un particolare senso ritmico, comunicano tra loro grazie a vibrazioni sonore. Quando questi segnali vengono a mancare, e con essi il ritmo, significa che qualcosa non funziona come dovrebbe nel nostro organismo, e si potrebbe innescare qualche disturbo.
Alla serata, una vera e propria performance live, parteciperanno alcuni tra i massimi professionisti nel campo medico, scientifico e artistico, e il Prof. Gelardi sarà affiancato nella dimostrazione del “senso delle cellule per la musica” da Carlo Ventura, Professore ordinario di Biologia Molecolare dell’Università di Bologna, fondatore del “Visual Institute of Developmental Arts & Sciences”, Laboratorio di Arte e Scienza, dedicato a promuovere l’evoluzione di una “Terza Cultura”.

In ogni caso le vere protagoniste dell’evento saranno le cellule del nostro corpo, e in particolare alcune cellule dell’epitelio nasale offriranno uno spunto di riflessione sull’argomento.
Si tratta delle cosiddette cellule ciliate, che svolgono un ruolo di grande importanza per la salute delle nostre vie respiratorie, grazie a un incessante movimento di “trasporto” del muco che garantisce un efficace meccanismo di pulizia e protezione chiamato clearance mucociliare.

A tale proposito si veda il suggestivo video realizzato dal Prof. Gelardi “Tra qualche anno – ironizza il Prof. Gelardi – il microscopio, svelando i gusti musicali delle nostre cellule, forse potrà spiegarci perché qualcuno è più attratto dalla musica classica, dal jazz o dal rock”.
La serata si concluderà con il concerto del gruppo musicale “Il Complesso di Golgi”, composto da medici che studiano le cellule, accompagnato dall’orchestra di Bepi Speranza, dal corpo di ballo “Coreutica”, i costumi di Giovanna Gelardi, da musicisti di fama internazionale (Francesco D’Orazio e Nicola Fiorino), nonché dai cantanti Stefania Capozzo e Federica D’Innella, che eseguiranno brani musicali che mimano i ritmi del corpo (da quello cardiaco a quello del sonno-veglia, passando dal ritmo respiratorio).
La serata sarà presentata da Alessandro Cecchi Paone.

*Prof. Matteo Gelardi, otorinolaringoiatra presso il Policlinico Universitario di Bari, Presidente Fondatore dell’AICNA (Accademia Italiana di Citologia Nasale), e Presidente della Italian Academy of Rhinology (IAR).
 
Art&Science 2016
19 ottobre 2016 – Ore 20.00
Teatro Petruzzelli, Bari

Ultimo aggiornamento: 19/09/2016