Acido ialuronico in pastiglie da sciogliere in bocca per il benessere della gola e del cavo orale: è ormai realtà una nuova applicazione terapeutica (nome commerciale Karos® Gola Pastiglie) di una delle molecole più versatili e affascinanti dell’intero panorama farmacologico.
 

Grazie a una sofisticata tecnologia, Karos® Gola Pastiglie sfrutta le caratteristiche dell’acido ialuronico per intervenire efficacemente in tutti i casi di infiammazione della mucosa orale e delle prime vie respiratorie, di faringiti e laringiti acute e croniche, mal di gola, tosse secca e difficoltà nella deglutizione.

Il grande vantaggio dell’acido ialuronico (sodio ialuronato) – già ampiamente dimostrato dalle formulazioni in nebulizzazioni spray nella difesa e nella riparazione delle mucose delle vie aeree superiori, consiste nel fatto di svolgere un’azione fisiologicamente naturale, in quanto si tratta di una sostanza presente praticamente in tutti i nostri tessuti, componente essenziale della matrice extracellulare.

La vera innovazione di Karos® consiste nell’aver sfruttato le peculiarità dell’acido ialuronico per rivoluzionare il meccanismo d’azione delle tradizionali formulazioni farmaceutiche orali normalmente utilizzate per questi disturbi, quali spray, caramelle e compresse. Mentre esse rilasciano un principio attivo che viene poi rimosso velocemente dalla salivazione, nelle nuove pastiglie l’acido ialuronico è associato a due gelificanti-addensanti (carbomer e xanthan gum) in grado di formare con la saliva un film idratante e protettivo (hydrogel) che si deposita sulla mucosa infiammata e agisce con un rilascio prolungato della sostanza attiva per circa 4 ore.

Cosa dice la scienza

In pratica, come si legge in “Therapy Perspectives” del giugno 2016 – periodico di aggiornamento terapeutico curato da esperti italiani e internazionali – questa soluzione assicura un maggiore beneficio dell’acido ialuronico e delle sostanze associate, attraverso un prolungato contatto terapeutico sulla superficie delle mucose del cavo orale e delle prime vie aeree. L’hydrogel a base di acido ialuronico, xanthan gum e carbomer presenta una tollerabilità e sicurezza elevate, e consente un rilascio controllato dei principi attivi, in grado di lenire i sintomi, portando un beneficio immediato e duraturo in caso di flogosi del cavo orale e delle alte vie respiratorie.

Normalmente l’infiammazione delle mucose respiratorie determina infatti la perdita del meccanismo di protezione naturale costituito dalla secrezione continua di muco, creando un terreno favorevole per l’aggressione di virus, batteri e sostanze nocive.

In questi casi la formazione di un film idratante e protettivo, che attraverso la salivazione si distribuisce sulle mucose irritate aderendovi, ripristina la naturale funzione di barriera dello strato di muco, rappresentando un trattamento semplice ma efficacissimo.

L’azione barriera svolta dall’hydrogel è inoltre efficace nel ridurre la flogosi delle corde vocali, migliorandone le proprietà viscoelastiche e riducendo raucedine e disfonia, ma favorisce anche il processo di riepitelizzazione, ad esempio in presenza di reflusso gastrico e in pazienti sottoposti a radioterapia del cavo orale.

Come funziona?

I tre principi attivi presenti nell’hydrogel (acido ialuronico, xanthan gum e carbomer) possiedono caratteristiche igroscopiche, gelificanti e mucoadesive che garantiscono al complesso proprietà bioadesive ideali. Quando le tre sostanze entrano in contatto con la saliva, assorbono il liquido formando una sorta di rete tridimensionale, in grado di immagazzinare elevati volumi di acqua, mantenendo la corretta idratazione delle mucose. Infine, proprio il suo grande contenuto di acqua – fino al 90% – insieme a una consistenza morbida, che la rende molto simile al tessuto naturale, ne determina una biocompatibilità elevatissima.
 
Fonte: Therapy Perspectives for rational drug use & disease management – Anno XIX, N. 9, giugno 2016
 

Ultimo aggiornamento 20 / 07 / 2016